2/11/2012 by Elio LoZio Carrozza

Secondo quella che si definisce “Geometria umana” l’occhio e la mente umana tendono a ordinare
le cose in uno spazio secondo le più elementari geometrie semplici.
E’ per questo che la vista di questa foto risulta subito gradevole all’osservatore: il gioco di curve si propaga per tutto il fotogramma, dando profondità ed armonia.
Le figure umane poi, oltre a indicarci le proporzioni dell’opera architettonica, sono fondamentali per la foto perché “danno vita” ad un ambiente che altrimenti sarebbe risultato freddo. ( recensione a cura di Carlo Traina)

One thought on “2/11/2012 by Elio LoZio Carrozza”

Comments are closed.